papers from school
I procedimenti della progettazione architettonica contemporanea

I procedimenti della progettazione architettonica contemporanea

Questo studio procede nel solco della ricerca sulla tettonica dell’architettura, quindi sulla dimensione tattile della percezione. D’altra parte, proprio perciò procede nell’interrogazione che soggiaceva allo studio di Moretti. Ci si domandava come la ricerca di Spazio aprisse una prospettiva nuova allo studio dell’esperienza artistica scultorea e plastica innanzitutto del futurismo, ma, per analogia d’orientamento della...
Studio di "Spazio" n.1: Eclettismo e unità di linguaggio

Studio di “Spazio” n.1: Eclettismo e unità di linguaggio

“Vi sono alcuni periodi di civiltà che assumono forma e carattere per lo splendore di un solo linguaggio; altri, rarissimi, nei quali i vari mondi espressivi consonano per infinità di accordi e insieme raggiungono una densa maturità; sono i tempi felici di Pericle o del primo Rinascimento o dello straordinario Seicento. Un linguaggio unitario nasce,...
Studio di "Spazio" n. 4: Quarant'anni di arte astratta in Italia, A. Canevari et al.

Studio di “Spazio” n. 4: Quarant’anni di arte astratta in Italia, A. Canevari et al.

“Per arte astratta si intende questa tendenza il cui scopo è continuare l’espressione plastica del futurismo e del cubismo in un altro ordine di idee- quale eliminazione non solo della forma degli oggetti ma anche della loro ombra- attraverso una plastica di volumi puri e un ritmo libero, con dei mezzi altrettanto semplici quanto quelli...
Studio di "Spazio" n.6 : Valori della Modanatura

Studio di “Spazio” n.6 : Valori della Modanatura

Ogni cosa è visibile e comunica per la sua superficie Luigi Moretti Img.1  Michelangelo: Palazzo Capitolino in Roma (esecuzione di Prospero Burcapaduli e Tomaso dei Cavalieri). Particolare delle modanature superiori di una finestra | Piet Mondrian (1872-1944): Composizione |  Michelangelo, Palazzo Capitolino, particolare del cornicione e fastigio del finestrone centrale aggiunto da Giacomo del Duca.  “E’ curioso...
Studio di "Spazio" n.6: Struttura come Forma, Luigi Moretti

Studio di “Spazio” n.6: Struttura come Forma, Luigi Moretti

Le due direzioni genetiche struttura > forma e forma> struttura assorbono nelle loro possibilità infinite di modulazione, l’intera dialettica dell’architettura antica. Penso che oggi e nell’immediato futuro non sia possibile un’architettura se non nella direzione struttura> forma.Cioè, con dizione non esatta ma forse efficace, nella struttura come forma Luigi Moretti Nota all’immagine: L’architetto Figus ha svolto...
Studio di "Spazio" n. 7: Strutture e sequenze di spazi, Luigi Moretti

Studio di “Spazio” n. 7: Strutture e sequenze di spazi, Luigi Moretti

Img. 1 (copertina): da sinistra: Guarino Guarini. Progetto per la chiesa d i S.Filippo Neri in Casale Monferrato. Elemento planimetrico. (Guarino Guarini, “Architettura civile”, Torino 1737). | Volumi degli spazi della chiesa di S.Filippo Neri, modello costruito sul progetto. | Frank Lyod Wright, Casa McCord, Rappresentazione dei volumi interni del piano terreno. “Intervengono nei nostri colloqui...
RESEARCH, per una bibliografia di base. Lorena Antea Caruana

RESEARCH, per una bibliografia di base. Lorena Antea Caruana

  La matrice del discorso sulla sintassi architettonica emerge nel rapporto matematico tra le parti. Già Rudolph Wittkower all’interno del suo Architectural Principles in the Age of Humanism del 1949 evidenzia la forza con cui la composizione architettonica ha determinato una regola su cui manierismi possibili determinano poi emergenze architettoniche. L’approfondimento delle opere di Palladio...
Architettura: necessaria o illegittima

Architettura: necessaria o illegittima

  In un testo memorabile di ARC[1], la rivista dei dottorati italiani di ricerca in composizione architettonica che raccoglieva gli studi più impegnati di teorie e progetto, Franco Purini sottolineava l’esistenza di una delegittimazione radicale dell’architettura che poneva l’ esigenza non più rinviabile, di un riposizionamento della disciplina. Si riferiva nello specifico ad: -. una...

Note sulla Scuola di Architettura Civile, sul Politecnico di Milano, sull’Università. Daniele vitale

Il documento che segue tratta delle condizioni dell’università e delle scuole di architettura in Italia. E’ scritto dal punto di vista di chi ha insegnato nella Scuola di architettura civile di Milano, ma cercando di proporre un’analisi generale. Tratta anche della vicenda recente delle abilitazioni, che ha creato profondo sconcerto, criticando non solo i risultati,...
Legittimità e delegittimazione. A proposito del recente esito del  concorso per l'abilitazione all'insegnamento nell'università italiana  dell'architettura. Lettera aperta al Rettore del Politecnico di Milano. Ernesto d’Alfonso

Legittimità e delegittimazione. A proposito del recente esito del concorso per l’abilitazione all’insegnamento nell’università italiana dell’architettura. Lettera aperta al Rettore del Politecnico di Milano. Ernesto d’Alfonso

Magnifico Signor Rettore del Politecnico di Milano, mi preme portare alla sua attenzione queste note che ho scritto a proposito di illegittimità e delegittimazione in occasione dell’esito del recente concorso d’idoneità all’insegnamento dell’architettura. Da molto tempo ho preso atto di un problema esistenziale che scuote l’anima degli architetti, fin da un memorabile dibattito pubblico degli...
Monumentalità, simbolismo, aulicità nelle architetture di Giuseppe Terragni. Daniele Vitale

Monumentalità, simbolismo, aulicità nelle architetture di Giuseppe Terragni. Daniele Vitale

«Glorificare un grande valendosi dell’esaltazione di una sua opera che fu definita divina, determina forse per la prima volta nella breve storia dell’architettura moderna un fatto di estrema importanza. Si tratta di ottenere il massimo di espressione col minimo di rettorica, il massimo di commozione col minimo di aggettivazione decorativistica e simbolistica. (…) È il...
L’URBAN VILLAGE RICONSIDERATO.  Michele Sbacchi

L’URBAN VILLAGE RICONSIDERATO. Michele Sbacchi

È opportuno ritornare sul tema del Villaggio Urbano.  Esso emerge in numerosi contributi al n.0 di Arc2città, ma necessita di essere nuovamente preso in considerazione.   Il Call for Papers richiedeva, in realtà, una riflessione, più ampia, sullo spazio pubblico.  E questa specifica riflessione è avvenuta, peraltro con interessanti risvolti, che sono puntualmente evidenziati da Ariela...