Author Archive

Il saper fare nel fatto [4]. Studio dell’opus architectonicum di Francesco Borromini.

1§. L’esplorazione del mondo e l’esplorazione dello spazio virtuale: circospezione somatica e progetto architettonico. 2§. L’Opus architectonicum di F. Borromini. Il disegno architettonico come esito dell’esplorazione dello spazio virtuale finalizzata alla “progettazione” dell’edificio virtuale. 3§. Feedbak alla ricerca attuale di teoria dell’architettura: le operazioni di astrazione/concretizzazione del rilievo e della progettazione nell’era del disegno digitale....

Il saper fare nel fatto [3] Il percorso autoistruttivo.

1°§. Il punto di partenza 2°§. L’esercizio ingenuo del disegno di progetto: la domanda nel primo “fatto”, il primo disegno di progetto. L’esperienza di una percezione immaginativa e opertiva. 3°§. Per una Metodologia della visione o Fenomenologia della percezione (circospezione) per l’architettura. 4§. Lo spazio dell’architetto: il foglio da disegno, un fondo per la proiettività...

Il saper fare del fatto [2]

Avvertenza. Postulato. Il logos tettonico, principio di saper fare nel fatto è fondamento di architettura. E di semiologia architettonica, in seguito. Il “ campo d’azione” edificato, è  un architettonico fatto. Saperlo fare è esposto dal fatto stesso. Il principio del saperlo fare è logos architettonico. Bensì tratto dall’osservazione dei fenomeni del mondo. Ma come intuizione...

Il saper fare nel fatto [0] Piano dell’opera. Abstract.

1. L’interrogativo posto dall’alterego virtuale che, da un centro ideale dispone attraverso rotazioni del busto, del capo pareti angolate scostate di un quanto che distingue un campo limitato, la sequenza di campi. Chi è questo alterego virtuale? E quale rapporto ha la sua azione formativa, idealmente circospettiva con la circospezione spontanea che costituisce il patrimonio...

Il saper fare nel fatto [1]

“O corpo mio, che ogni istante a me richiami la natura tua d’ istinti,  l’ equilibrio d’ organi, le giuste proporzioni delle parti essenziali,  per le quali esisti e torni in seno alle cose nobili; vigila sull’opera mia, insegnami silenziosamente le schiette verità della natura; fa sì ch’io capisca l’arte maestra di cui  sei dotato...
300 passi nel cuore di Milano

300 passi nel cuore di Milano

Storyboard da piazza Diaz a piazza della Scala attraverso piazza Duomo e la Galleria   1 On stage, 2 Back stage, 3 Cornice, 4 Vestibolo, 5 Agorà, 6 Antro, 7 Navata, 8 Abside, 9 Soglia-Raccordo, 10 Square On stage Il tragitto parte da una messa in scena. Il volto che piazza Diaz rivolge a piazza...
I volti del paesaggio. Landscape and Drama

I volti del paesaggio. Landscape and Drama

“La bellezza è una necessità epistemologica; l’aisthesis è il modo in cui noi conosciamo il mondo … Ciò che intendo per risposta estetica è qualcosa di più vicino, semmai, a un senso animale del mondo: un avere naso per la visibile intelligibilità delle cose – il loro suono, odore, forma, che parlano con e attraverso...
IL DISEGNO A MANO LIBERA. Ricerca e invenzione

IL DISEGNO A MANO LIBERA. Ricerca e invenzione

Schizzo: “abbozzo buttato giù con pochi tratti essenziali…suscettibile di più ampio sviluppo, ma che può anche essere considerato compiuto in sé” (definizione di G. Devoto).  “Lo schizzo è il DNA dell’ idea” (F. Purini),. Michelangelo, studio di occhi Lo schizzo Strumento classico per un soggetto intuitivo Nel mondo classico l’artista si forma con il disegno....
Townscape storyboard

Townscape storyboard

L’articolo “Disegno a mano libera, ricerca e invenzione”, pubblicato il 19 Maggio 2017, è il primo di una serie di tre. Di seguito pubblichiamo il secondo, “Il volto del paesaggio. Landscape and Drama” e “400 passi nel cuore di Milano”.  Trattano i modi di catturare l’esperienza del paesaggio dall’interno dei luoghi caratteristici della città e propongono...
Close Reading

Close Reading

  Peter Eisenman, City of Culture of Galicia, Santiago de Compostela, Studi di close reading. Joanna Mougkasi (in alto) 2009. Mariagrazia Longhi (sopra) 2010. Studi di analisi formale degli edifici. Lo studio delle opere d’architettura, “lette” attraverso operazioni grafiche sui disegni, (close reading nei termini di Eiseman) s’inquadrava nel percorso di Laurea magistrale in progettazione...
"INNESTI URBANI 2016"

“INNESTI URBANI 2016”

Visita la sezione "I numeri" e scarica gratuitamente i pdf

Visita la sezione “I numeri” e scarica gratuitamente i pdf