editorials
AFORISMI. Franco Purini

AFORISMI. Franco Purini

Al di là delle loro differenze, che sono a volte notevoli, le scuole di architettura italiane condividono da sempre alcuni limiti di una certa consistenza. Il primo  è la mancanza di una vera e propria architettura didattica, ovvero una struttura del sapere,  del suo incremento,  della sua trasmissione e della sua critica che siano in...
RIFERIMENTI FIGURE PATTERN. Matteo Fraschini

RIFERIMENTI FIGURE PATTERN. Matteo Fraschini

Ripartendo dagli editoriali e dai contributi sin qui pubblicati appare importante  approfondire da un punto di vista quasi tecnico il tema del progetto nei confronti del procedimento come pratica “artistica”e di tutto quello che riguarda il mondo dei riferimenti culturali di ispirazione che sono alla base del concept. La pratica architettonica ora più che mai,...
APPUNTI DI BIBLIOGRAFIA CRITICA. Lorenzo Degli Esposti

APPUNTI DI BIBLIOGRAFIA CRITICA. Lorenzo Degli Esposti

        Appunto su Pro Domo di Yona Friedman (2006) Proposta di nuovo paradigma urbano, la città-continente (2000), alternativa alla megalopoli: compatibilità con la struttura esistente del territorio, rete di trasporto veloce su ferro, sganciamento delle unità abitative dalle reti dei servizi.    Harward Design Magazine 28 (2008) L’informale: insediamenti e processi progettuali...
FUNDAMENTALS_Gli elementi (strumenti) fondamentali dell'Architettura. Roberto Podda, Giuseppe Boi

FUNDAMENTALS_Gli elementi (strumenti) fondamentali dell’Architettura. Roberto Podda, Giuseppe Boi

Il Cda della Biennale di Venezia, ha nominato Rem Koolhaas Direttore della mostra Internazionale di Architettura. L’investitura di Koolhas segue quella di David Chipperfield che aveva proposto come tema centrale della mostra passata il “Common Ground/Terreno Comune”,  l’intento era quello di colmare le distanze tra architetti e società civile, come possiamo rilevare nella parole dello...
ADATTAMENTO. Andrea Vercellotti

ADATTAMENTO. Andrea Vercellotti

Molti fatti urbani e molti spazi della città sono usati oggi per fini diversi da quelli per cui furono concepiti e realizzati. Anche il semplice abitare una casa cambia continuamente, perché mutevole è il rapporto fra i comportamenti e le loro modalità di espressione e figurazione, che si evolvono con l’evolversi dello stile di vita....
TORNO ALLO SPAZIO. Ernesto d'Alfonso

TORNO ALLO SPAZIO. Ernesto d’Alfonso

  La volta scorsa ho accennato a due questioni fondative per l’architettura, la sospensione simbolica del tempo, che inaugura lo spazio antropico della città indispensabile alla cronaca ed alla storia, ed il diverbio tra storia e archeologia. Storia, preliminarmente è questione di gesta umane. Archeologia di fatti urbani. Alla fine, una storia della città non esiste in...
LES BIJOUX DISCRETS. APPUNTI PER UNA RESISTENZA ARCHITETTONICA. Lorenzo Degli Esposti

LES BIJOUX DISCRETS. APPUNTI PER UNA RESISTENZA ARCHITETTONICA. Lorenzo Degli Esposti

    Les bijoux discrets[1] Appunti per una resistenza architettonica   L’opera di architettura è futile o utile? Annose critiche all’architettura iconica, se asservita al capitale, mi sembrano spostare il problema e confondere le acque. La decadenza della ricerca formale entro logiche commerciali e mercantili non deve essere interpretata come il destino ineluttabile in cui è costretta...
DALLA FAVELA AL PATTERN LANGUAGE. Andrea Vercellotti

DALLA FAVELA AL PATTERN LANGUAGE. Andrea Vercellotti

  Nei numeri precedenti ci siamo preposti di cominciare un percorso complesso e delicato di riflessione ed esplorazione all’interno della condizione urbana contemporanea, per capire quale ruolo potesse avere lo sguardo dell’architettura degli interni nell’evoluzione degli spazi di vita. Dai contributi ricevuti è emerso un tema piuttosto preciso: quale rapporto esiste fra il tessuto pianificato...
IDENTITÀ E RICONOSCIBILITÀ NELLO SPAZIO DEI FLUSSI. Matteo Fraschini

IDENTITÀ E RICONOSCIBILITÀ NELLO SPAZIO DEI FLUSSI. Matteo Fraschini

  Spazio di flussi, città rizomatica, regione metropolitana; la dimensione e la scala delle relazioni spaziali e sociali attuali impone uno sguardo all’ambiente costruito che sappia sentire la complessità di questa struttura geografica articolata e collochi nella giusta posizione grande e piccolo, denso e rado, lento e veloce. L’ampio sguardo che la metropoli richiede spesso...
POEMI DI CEMENTO ARMATO (KAMENSKIJ 1914), UN MONTAGGIO SUL MONTAGGIO. Roberto Podda, Giuseppe Boi

POEMI DI CEMENTO ARMATO (KAMENSKIJ 1914), UN MONTAGGIO SUL MONTAGGIO. Roberto Podda, Giuseppe Boi

  Nei precedenti editoriali abbiamo posto l’attenzione sull’analisi critica del processo creativo con l’obbiettivo di isolare le quattro azioni generative (primarie) della forma: Pensare : Vedere = Rappresentare : dar Forma. Le riportiamo oggi quale promemoria, filo conduttore di un ragionamento attraverso il quale intendiamo approfondire le relazioni complesse che legano la quaterna. Il compito...
ATTUALITÀ E ARCHEOLOGIA. Ernesto d'Alfonso

ATTUALITÀ E ARCHEOLOGIA. Ernesto d’Alfonso

Il tempo, questo pare essere il problema esclusivo dell’architettura oggi. Il suo unico metro. Zeitgeist, il presente. Come se lo spazio non contasse più. E come se la sua stessa resistenza nel durare in esso divenisse ostacolo alla “vita” delle società. O come se di essa il valore esclusivo, bisogno e consumo, non potesse lasciare...
PUJIANG

PUJIANG

    Per inaugurare la sezione internazionale Arcdueworld della nostra rivista, che guarda la globalizzazione dalla parte della cultura italiana e occidentale riportiamo un giudizio di Vittorio Gregotti a conclusione del suo libro sulla Cina L’ultimo hutong (edito da Skira nel 2009) che verte sulla stato dell’architettura oggi, anche in rapporto alla Cina; e a...